Non importa in quale settore di vendita lavoriate: l’efficienza conta sempre. È l'obiettivo per lavorare meglio e liberare tempo da dedicare a nuove iniziative professionali e personali.
I sales manager sanno bene che la chiave del successo risiede nell’ottimizzare il tempo senza abbassare la qualità di lavoro.
5 regole per gestire efficacemente il tempo dei Sales Manager

Succede anche a voi di avere difficoltà nel delegare compiti o scegliere le priorità? O di dare la precedenza all'efficacia concentrandovi troppo a lungo sui dettagli? Come cambiare questo atteggiamento e ottimizzare il tempo che avete a disposizione per raggiungere i vostri obiettivi?

Qui di seguito vi presentiamo 5 regole che, se ben applicate, possono diventare il punto di partenza per ottimizzare la vostra efficienza lavorativa.

PARKINSON

Regola: Maggiore è il tempo a disposizione per un compito, maggiore è il tempo di cui hai bisogno per completarlo.
Soluzione: Stabilite un “time budget” e fissate una scadenza per la realizzazione del progetto.

MURPHY

Regola: Ogni compito ha bisogno di più tempo del previsto. Quanto tempo ci vuole realmente per realizzare ogni compito?
Soluzione: Aggiungete ad ogni compito il ‘security time margin’ che vi permette di stimare correttamente i tempi necessari per compiere i lavori assegnati.

CARLSON

Regola: Completare più compiti simili allo stesso tempo è più efficiente che svolgerli in tempi diversi.
Soluzione: Raggruppate i compiti simili associandoli allo stesso “time budget” per quanto possibile.

PARETO

Regola: Il 20% delle attività porta all'80% dei risultati, ma le attività secondarie occupano spesso l'80% del tempo.
Soluzione: Date la priorità alla vostra “to-do-list” principale.

EISENHOWER

Regola: Separate ciò che è urgente da ciò che è importante. ("Ciò che è importante è raramente urgente e ciò che è urgente è raramente importante." Dwight D Eisenhower)
Soluzione: Utilizzate la matrice di Eisenhower

EISENHOWER matrixx
Qual è il passo successivo?

1. Elencate tutte le attività da svolgere;
2. Stabilite per le vostre attività il cosiddetto “time budget” o classificatele per urgenza/importanza;
3. Definite i compiti prioritari ed eliminate le c.d. “non-priorities”;
4. Definite i compiti che devono essere pianificati;
5. Individuate i compiti urgenti che possono essere delegati;
6. Pianificate le azioni chiave con il vostro team (azioni collettive e individuali);
7. Iniziate con le vostre singole azioni prioritarie;
Infine, non dimenticate di verificare l'efficienza dei vostri strumenti (calendari comuni e il sistema del CRM).
 
Downloads

Utilizziamo cookie per migliorare la tua navigazione
Vengono anche utilizzati cookie di terze parti per tracciare le visite al sito. Cliccando sul pulsante CONTINUA dai di fatto il consenso per l'utilizzo dei cookie.