LA SFIDA


L’azienda rappresenta un importante gruppo italiano, tra i principali produttori mondiali di pneumatici, leader nel segmento Premium ad elevato contenuto tecnologico, con una presenza commerciale in oltre 160 Paesi, con 22 siti produttivi in quattro continenti e 38.000 dipendenti.
Tra le diverse iniziative intraprese dall’azienda per rafforzare la relazione con i propri dealers, la formazione rappresenta una delle componenti più importanti.

L’azienda ha ritenuto conveniente rivedere l'offerta formativa per i rivenditori e si è posta i seguenti obiettivi:
1. creare un volano di comportamenti virtuosi nella gestione dei punti vendita;
2. indurre il cambiamento attraverso l’esperienza diretta;
3. differenziare l’offerta della formazione rispetto alla logica accademica usata fino al 2009;
4. aumentare il numero di partecipanti attraverso un'adesione spontanea.

LA NOSTRA SOLUZIONE

Dopo aver valutato diverse possibili soluzioni, l’azienda ha scelto la Business Simulation Mercuri International, perché considerata :
• la risposta giusta alle loro sfide;
• un progetto di immediata efficacia;
• una realtà composta da un team di professionisti in grado di comprendere le sue esigenze e guidare il flusso di progettazione e lo sviluppo del simulatore.

L'obiettivo del progetto consiste nello sviluppare nei partecipanti la consapevolezza del legame causa/effetto delle proprie azioni con l’intento di migliorare i risultati commerciali (coerentemente alle iniziative di business prioritarie per l’azienda).

Attraverso la Business Simulation, è stato riprodotto su un “cruscotto virtuale” l’ambiente di lavoro dei partecipanti così da permettere loro di simulare la reale gestione di un punto vendita e verificare l'impatto delle loro decisioni in tempo reale… senza alcun rischio.

I RISULTATI

Ecco i risultati del progetto:
• Partecipazione molto attiva attraverso adesione spontanea, con un numero di partecipanti raddoppiato rispetto ai progetti di formazione precedenti
• Alto grado di soddisfazione espresso dai partecipanti
• La creazione di un ambiente “virtuale” 3D ha facilitato la comprensione della catena causa/effetto delle decisioni sperimentate nella Business Simulation e ha permesso l’implementazione del cambiamento nelle attività lavorative “reali” nei punti vendita

Utilizziamo cookie per migliorare la tua navigazione
Vengono anche utilizzati cookie di terze parti per tracciare le visite al sito. Cliccando sul pulsante CONTINUA dai di fatto il consenso per l'utilizzo dei cookie.