Vendere è senza dubbio un’attività stressante: l’acquisizione di nuovi clienti, il mantenimento delle relazioni con quelli vecchi, gli obiettivi settimanali e mensili da raggiungere, la pipeline da gestire, sono solo alcuni dei fattori che contribuiscono alla creazione di “stress”.
Come gestire lo stress nell’ambiente lavorativo?

Qui di seguito trovate alcuni consigli su come superare lo stress con cui dobbiamo fare i conti ogni giorno.

1. Organizzazione:
a. Ottimizzate il vostro tempo di lavoro. Esempio? Prendere l’abitudine di controllare la vostra posta elettronica a orari prestabiliti durante il giorno. Grazie a tali abitudini sarete in grado di aumentare il numero di ore che potrete dedicare alle azioni rivolte ai vostri clienti e, di conseguenza, gestire le attività con più calma.
b. Fissate gli obiettivi. Il piano d’azione e degli obiettivi da raggiungere è un elemento indispensabile per poter gestire con efficienza le vostre azioni. Inoltre un’overview delle attività da effettuare vi assicurerà che state prendendo la strada giusta.
c. Provate ad organizzare le attività con un certo anticipo, non attendete fino all’ultimo momento. Fate la lista delle vostre priorità secondo le quali organizzate il vostro lavoro. Cominciate la mattina, la settimana o il mese con i compiti più difficili e impegnativi o semplicemente più importanti. È chiaro che le attività strategiche dal punto di vista del raggiungimento dei numeri sono più stressanti, ed è per questo che è meglio effettuarle prima. Inoltre, come probabilmente ammetterete, trasformare le attività di acquisizione dei potenziali clienti in una routine è fonte di fiducia e aiuta a ridurre lo stress di vendita.
d. Distinguete le priorità e delegate le responsabilità. Quest’approccio vi premette di massimizzare l’efficienza di lavoro e, di conseguenza, ridurre lo stress.
e. Siate preparati e abbiate un- planning per le vostre chiamate. Sapere qual è l’obiettivo della chiamata vi permette di ottimizzare sia il vostro tempo sia quello del vostro cliente, ma vi farà anche sentire più rilassati perché avrete la situazione sotto controllo e sarete pronti a rispondere alle domande.
f. Un adeguato follow up è lo strumento che vi permette di pianificare e gestire sia la situazione attuale che futura. È un modo ottimale per:
i. avere una chiara overview della condizione attuale delle vostre performance,
ii. controllare se e con quale velocità vi avvicinate ai vostri obiettivi,
iii. correggere i prossimi step in tempo reale, se necessario.
g. Organizzate il lavoro, in modo da ritagliarvi un po’ di tempo per rilassarsi. Una passeggiata, una chiacchierata con il vostro collega o un semplice pranzo fuori ufficio sono un buon punto di partenza.

2. New Business: Essendo venditori dovete rimanere in contatto con i clienti attuali, risolvere problemi, concludere gli affari, gestire i lead, ma anche trovare tempo per crearne di nuovi. È l’unico modo per superare lo stress legato alla perdita dei clienti esistenti. Un ampio portafoglio di potenziali clienti contribuisce effettivamente a ridurlo.

3. Approccio positivo:
La chiave del successo è sbarazzarsi delle emozioni negative. Smettete di lamentarvi dell’economia, dell’azienda, dei vostri colleghi o dei competitor. Focalizzatevi sul futuro piuttosto che sul passato. Concentratevi su ciò che è possibile controllare, invece che sulle cose che sono fuori dal vostro controllo. Imparate dal passato ma non guardatevi indietro. È l’unico modo per raggiungere gli obbiettivi. L’approccio negativo non serve a risolvere i problemi, ma contribuisce solo all’incremento dello stress.

4. Esperienza:
L’ottimizzazione della gestione dello stress avviene col tempo. Imparate a gestire lo stress dai vostri colleghi e dalla propria esperienza. Una semplice chiacchierata con i vostri colleghi è spesso la fonte delle nuove prospettive e idee.

Utilizziamo cookie per migliorare la tua navigazione
Vengono anche utilizzati cookie di terze parti per tracciare le visite al sito. Cliccando sul pulsante CONTINUA dai di fatto il consenso per l'utilizzo dei cookie.